Lampade LED e Lampade UV: quali sono le differenze?

Per polimerizzare lo smalto sulle proprie unghie si può scegliere tra due tipologie di fornetto, quello dotato di lampada UV oppure quello dotato di lampada LED.

La lampada UV è quella più classica ed è presente sul mercato da tempo immemore; quella a LED è decisamente più recente e più avanzata per diverse caratteristiche.

Entrambe queste tipologie di lampade emettono radiazioni ultraviolette, in specifico raggi UVA, nonostante si pensi che le lampade a LED facciano il contrario. Anche se queste due lampade hanno una caratteristica basilare in comune, presentano notevoli differenze, come la resistenza e la durata del prodotto o i tempi di asciugatura.

Conoscere le differenze e le caratteristiche di queste due lampade è sicuramente interessante per scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze.
In quest’articolo, quindi, andremo proprio ad analizzare e confrontare tra loro le lampade UV e le lampade LED.

Il funzionamento

Entrambe le lampade UV e quelle LED agiscono sui gel e sugli smalti tramite radiazioni ultraviolette, ma esiste una differenza, che sta nell’intensità e nella lunghezza d’onda dei raggi che vengono emessi.

I fornetti dotati di lampada UV contengono dei piccoli tubi di vetro fluorescenti, che vengono chiamati bulbi.
Al loro interno è presente un gas, che solitamente è uno tra mercurio o neon, che una volta passata la corrente elettrica diffonde un grande spettro di raggi ultravioletti. Questo particolare processo va’ a creare della luce calda, che raggiunge alte temperature, oltre i cinquanta gradi centigradi.

Per quanto riguarda il meccanismo della lampada a LED, con LED che sta per Light Emitting Diode, è decisamente differente. In questa tipologia di lampade non sono presenti bulbi che contengono gas, ma solamente dei piccoli fari a LED che, al passaggio della corrente elettrica, diffondono dei raggi ultravioletti di maggiore intensità.

Un’altra differenza è che i raggi UVA agiscono con una sola lunghezza d’onda, a differenza delle lampada UV. Infine il fascio luminoso che viene emesso da questi faretti LED non crea calore. A seconda del materiale, inoltre, è possibile avere colorazioni diverse per la luce.

Ti potrebbe interessare anche?  Gel monofasico e trifasico: le differenze

I tempi di asciugatura

Tempi di polimerizzazione lampada LED e UVL’asciugatura o polimerizzazione del gel è variabile e richiede un certo tempo di posa, che si differenzia anche in base a quale tipo di lampada si utilizza.

La lampada più lenta ad effettuare la polimerizzazione è certamente quella UV.

Mediamente il tempo di asciugatura per ogni strato è di un minuto e mezzo circa, a differenza della lampada LED che impiega solamente 30 secondi.

Basti pensare che per completare una ricostruzione è necessario passare almeno tre strati di gel, obbligandovi ad utilizzare il fornetto anche tre volte, quindi utilizzare un fornetto a LED vi semplifica molto la procedura. Questo è sicuramente uno dei grandi vantaggi per questo tipo di lampada.

Ciò avviene perché le lampade a LED emettono dei raggi ultravioletti con maggiore intensità e, soprattutto, in uno spettro più ristretto di lunghezze d’onda.

Quindi, anche a parità di watt, la lampada a LED è sempre più veloce di quella UV.

Durabilità

Un altro fattore molto importante sulla quale è possibile confrontare queste due tecnologie è senz’ombra di dubbio la durata di vita delle componenti dei fornetti. Andiamo ad analizzare questo aspetto.

Per quanto riguarda il ciclo di vita dei bulbi UV, possiamo subito dirvi che è essenzialmente limitato. Se si intende utilizzare un fornetto per un periodo di tempo piuttosto lungo potrebbe risultare insufficiente impiegare lampade UV. I modelli migliori possono raggiungere anche un ciclo vitale di mille ore, ma, mediamente, i fornetti a lampade UV hanno una longevità di mille ore.

Non si tratta comunque di una scarsa longevità, considerando che per la polimerizzazione ci vogliono due minuti circa per mano, ma se si intende utilizzare il fornetto per molte ore al giorno, come nel caso di un centro estetico, può risultare insufficiente. A questo punto i bulbi andrebbero sostituiti di frequente, considerando che con il passare del tempo si scaricano e diventano meno efficienti. Quando diventano anneriti è un chiaro segno che bisogna sostituirli.

I faretti a LED, invece, hanno una durata di vita di gran lunga maggiore, infatti durano dalle 20000 alle 50000 ore. La variabilità del ciclo vitale dipende anche dai diversi modelli di lampade. Si tratta quindi di un monte ore molto grande, che rende le lampade a LED migliori, sotto questo punto di vista.
Inoltre, le lampade a LED, dimostrano di rimanere efficienti anche verso la fine del proprio ciclo di vita, infatti garantiscono un’emissione di luce del 70 per cento rispetto a quella iniziale.
Comprare una lampada a LED significa non preoccuparsi della sostituzione delle luci, grazie alla loro lunghissima durata.

Ti potrebbe interessare anche?  Basi per unghie: come scegliere quella più adatta a te

Resistenza

Considerando che le lampade UV appartengono ad una tecnologia meno recente rispetto a quelle a LED, risultano anche meno resistenti. Infatti i bulbi vanno maneggiati con molta attenzione, in quanto risultano piuttosto delicati.

I diodi dei faretti a LED, invece, sono composti da plastica infrangibile, creata appositamente per sopportare le temperature più alte.
Anche per questo fattore, le lampade a LED non si rompono facilmente e non si usurano con il passare del tempo.

Dimensioni e peso

Esistono delle differenze sostanziali anche per quanto riguarda le dimensioni e il peso.
I materiali delle lampade a LED risultano, molto spesso, più leggeri e di dimensioni piccole. Le lampade risultano quindi poco pesanti e pratiche da trasportare e maneggiare, a differenza delle lampade UV, che sono caratterizzate da un design più classico e da materiali più pesanti e grandi.
Quindi chi per un motivo o per un altro ha bisogno di spazio o ha bisogno di trasportare il proprio fornetto, andrà sicuramente a preferire le lampade a LED.

Impatto ambientale e consumi

Un’altra caratteristica positiva delle lampade a LED riguarda proprio il consumo energetico.
A parità di emissione di luce emessa, la tecnologia a LED avrà sempre dei consumi inferiori rispetto a quella UV.
Mentre riguardo l’impatto ambientale, le lampade UV sono sicuramente più dannose considerando che i gas contenuti nei bulbi, come il neon e il mercurio, risultano molto più difficili da smaltire.

I faretti a LED, invece, sono facilmente riciclabili e non contengono alcune sostanze dannose o nocive.

Sicurezza

C’è una differenza anche per quanto concerne i rischi di possibili danni alla salute della pelle.

La tecnologia LED non prevede la generazione di calore, scongiurando quindi il rischio di scottature per la pelle o di macchie cutanee, grazie all’emissione di luce fredda.

Ti potrebbe interessare anche?  Ricostruzione unghie in gravidanza: cosa bisogna sapere

Costi

Arriviamo all’ultima differenza tra le lampade LED e UV, i costi.

Generalmente i fornetti UV sono più economici rispetto alle lampade a LED.

Ciò era più evidente soprattutto quando si affacciavano sul mercato le primissime lampade a LED, infatti i prezzi erano così alti che in pochi potevano permettersele, portando solo i professionisti del settore a impegnarsi in tale acquisto.
Ora le cose sono diverse, nonostante ci sia sempre una differenza di prezzo, i prezzi della tecnologia LED sono diventati molto più ragionevoli ed accessibili. Ad oggi chiunque può permettersi di acquistare delle lampade a LED, grazie anche alla presenza di modelli più semplici sul mercato.

Andrebbero considerati anche i costi di manutenzioni che si sosterrebbero.
Come abbiamo detto in precedenza, le lampade LED non necessitano praticamente di alcun ricambio, a differenza dei bulbi della lampade UV che vanno sostituiti con il passare del tempo.

A questo punto se si intende acquistare un fornetto che duri, è preferibile acquistare una lampada a LED che non necessita di spese di manutenzione.

Qual è la migliore?

Tralasciando il costo leggermente superiore, le lampade LED risultano decisamente più efficienti ed avanzate rispetto alla tecnologia delle lampade UV. Se si intende utilizzare un fornetto a lungo e con prestazioni ottime, il consiglio è sicuramente quello di acquistare una lampada LED.
Se invece il fornetto che si andrà ad acquistare non sarà destinato ad un utilizzo massiccio, si potrebbe optare per una lampada UV.
Se vuoi comunque scoprire quali siano le migliori lampade LED e UV del 2020, scopri questo articolo.