Bolle d'aria nello smalto

Bolle d’aria nello smalto? I migliori consigli per eliminarle!

Tutte le donne sono molto attente nella scelta dello smalto e nell’effettuare una manicure impeccabile, ma a chi non è capitato almeno una volta nella vita di trovarsi con delle inestetiche bollicine nello smalto.
Ci sono tanti piccoli trucchetti, molto semplici da mettere in pratica, che vi permetteranno di risolvere per sempre questo inconveniente.
Andiamo a vedere insieme quali sono le tecniche da mettere in pratica per dire addio alle bolle d’aria nello smalto.

Come risolvere il problema

  1. La prima cosa da evitare è di agitare la boccetta dello smalto prima dell’uso, in quanto con questa operazione non si fa altro che favorire la formazione d’aria all’interno dello smalto; aria che si andrà a trasferire prima sul pennellino e poi sull’unghia. Per rimediare a questo inconveniente potete sfregare lo smalto tra le mani per qualche minuto per far salire in superficie tutta l’aria contenuta.
  2. E’ molto importante evitare di raccogliere quantità eccessive di smalto sull’applicatore, ma è bene far colare lo smalto in eccesso passando il pennellino sul bordo della boccetta. In questo modo sull’applicatore rimarrà la giusta quantità di smalto che vi permette di stendere perfettamente il prodotto sull’unghia.
  3. Un altro errore molto comune è quello di utilizzare smalti aperti da molto tempo. Una volta aperto lo smalto nel tempo tende a depositarsi mentre le sostanze diluenti tendono ad evaporare. Il risultato di tutto questo processo è un aumento della densità del prodotto, prima causa della formazione di bollicine d’aria nello smalto.
    Non c’è bisogno di buttar via il prodotto: basterà aggiungere del diluente al vostro smalto per farlo tornare alla giusta densità. Uno smalto molto denso non permette alle bollicine d’aria di salire in superficie, restando così intrappolate al suo interno, per cui quando andrete a stenderlo noterete che durante l’asciugatura inizieranno a comparire bollicine d’aria nello smalto che avete steso sulle vostre unghie.
  4. Bollicine allo smaltoNon bisogna avere fretta quando si effettua una manicure, infatti, per ottenere un ottimo risultato, bisogna prima pulire l’unghia eliminando tutti i precedenti strati di smalto con acetone. Successivamente occorre eliminare tutte le eventuali cuticole, per passare con l’applicazione della base trasparente. Solo dopo che la base sarà ben asciutta si potrà procedere con l’applicazione dello smalto colorato, effettuando sempre due passate sottili. Non dimenticate di far asciugare bene la prima passata di smalto prima di procedere con la seconda e stendete bene il colore. Nell’applicare lo smalto è meglio non staccare l’applicatore dall’unghia per evitare di far entrare bollicine d’aria nello smalto, ma è consigliabile effettuare movimenti lenti ed uniformi.
  5. Evitate infine di applicare lo smalto in ambienti umidi o su mani sudate, in quanto sono tutte condizioni che favoriscono la formazione di bolle d’aria nello smalto.
  6. Non dimenticate di pulire con un batuffolo d’ovatta imbevuto d’acetone il bordo della boccettina dello smalto perché è proprio da qui che, se il tappo non chiude perfettamente il contenitore, entra l’aria che si andrà a depositare nello smalto.