Quali sono le forme delle unghie più utilizzate e come scegliere la più adatta a te

Le diverse forme delle unghie

La meravigliosa arte della nail art, associata alle più avanzate tecniche di ricostruzione unghie, è ormai ampiamente diffusa. Esistono una varietà di differenti forme che le tue unghie possono assumere attraverso le lavorazioni in acrilico e in gel, oltre che ad una buona limatura.
Ognuna delle forme che andremo a conoscere, può essere arricchita da decorazioni ed applicazioni in 3D. La forma delle unghie può inoltre essere cambiata ogni qualvolta si procedere con una rimozione del gel o del semi permanente, e una nuova stesura dello stesso. Se alcune forme sono difficili da realizzare sull’unghia naturale, soprattutto quando si tratta di lunghezze estreme, la ricostruzione in gel ci viene in aiuto.
Vediamo assieme quali sono le forme delle unghie più utilizzate, oltre alle più classiche (quadrata e rotonda), e come scegliere la più adatta al caso tuo.

Le forme di unghie più particolari

  • Lo stiletto: questo tipo di unghia ha avuto origine nell’Est Europa e deve il suo nome proprio allo stiletto, il classico pugnale allungato e stretto. La sua forma allungata la rende estremamente vistosa ma non molto diffusa per via della sua estrema lunghezza ed apparente scomodità. Tuttavia potrebbe essere ideale in serate o cerimonie particolari ma non viene particolarmente utilizzato per decorare le unghie nella quotidianità. Eppure l’unghia a stiletto risulta essere, in realtà, molto più comoda rispetto, ad esempio, alle classiche unghie lunghe e quadrate. Dona inoltre alla mano di chi le indossa, una forma elegante ed affusolata. Sono infatti indicate per coloro che presentano mani piccole e grosse ed unghia larghe. Se dai un’occhiata alle foto reperibili su internet cercando unghia a stiletto, ti renderai subito conto di quanto alcuni lavoro siano davvero spettacolari. Delle vere e proprie opere d’arte;
  • Esiste anche una forma ridimensionata denominata ministiletto, un’applicazione più corta del classico stiletto che ricorda molto la forma di una mandorla;
Ti potrebbe interessare anche?  Quale forma hanno le tue unghie?

  • Unghie Edge: questa forma è stata creata nel 2009 da Valentina Denisenko, un’onicotecnica ucraina. Edge in inglese significa letteralmente spigolo e lo stile dell’unghia è appunto squadrata e non bombata con nello stile classico. Risulta essere estremamente resistente ed elegante e la sua struttura è particolarissima. Appare bombata e simile alle unghie classiche nella parte dell’attaccatura, per poi divenire squadrata, lunga e spigolosa a triangolo verso la fine. L’unghia edge è ottenuto grazie ad una tecnica di modellamento e limatura del gel (acquista qui le migliori lime per questo procedimento). Per intenderci, l’effetto finale ricorda molto la classica forma di un tetto e se decorato in french o micropittura da vita a unghie spettacolari. Come nel caso dell’unghia a stiletto, anche l’unghia edge è indicata per essere indossata in occasioni particolari;
  • Unghia bridge: la forma a ponte è stata ideata nel 2008 da Alexander Finko, nota artista ucraina specializzata in nail art;
    E’ caratterizzata da una punta triangolare che ricorda molto la forma di un artiglio. Presente una forte resistenza ed una forma molto elegante e fine. Sedecorate con uno smalto monocolore sono adatte per un uso quotidiano;
  • Unghia pipe: è uno stile particolarmente apprezzato in Russia che piano piano si è diffuso anche in Italia. Presenta una caratteristica forma lunga e bombata ai margini. Si adatta perfettamente alle tecniche di micropittura, dando vita a lavori decorativi molto particolari;
  • Unghie ballerina: una delle più recenti novità del settore unghie. È una forma originale e si caratterizza per una sua evidente peculiarità: i binari obliqui e l’angolo libero dritto. Una forma che potrebbe ricordare, quindi, quella delle tipiche scarpe delle ballerine.
Ti potrebbe interessare anche?  Basi per unghie: come scegliere quella più adatta a te

Le forme di unghie più classiche

  • Unghie square o quadrate: questa è una delle più classiche forme di unghie. È scelta da tantissime donne e permette di avere un’ampia superficie ungueale a disposizione su cui creare le nostre Nail Art o realizzare una French manicure. Per via dell’aspetto estetico squadrato appunto, e con angoli ben definiti, una buona idea è sceglierla quando la nostra mano si presenta abbastanza affusolata e sottile, per evitare un finish visivamente poco slanciato;
  • Unghie squoval: la forma di unghie Squoval è la scelta ideale per chi desidera un finish simile a quello Square, ma con gli angoli meno netti e decisi;
  • Unghie oval: una particolare forma ovale, appunto, idonea a chi desidera ottenere un effetto più delicato e naturale. Dona alle mani un aspetto affusolato. La punta non è né troppo appuntita né troppo tonda;
  • Unghie almond: la forma a mandorla ci consente di donare un tocco di eleganza e di femminilità alle nostre mnai. Si tratta di una forma affusolata, gentile e dall’aspetto visivo simile ad un ovale allungato…come una mandorla, appunto.